Insetti da cucina, a -10 ° C o in stile medievale, le sfide di The Fifth MasterChef

/imag/efe/2017/04/06/20170406-12772138w.jpg

 LINK CORRELATI

  • DPZ lancia un ufficio turistico nel mastio medievale di Navardún (31/03)
  • Almodóvar del Río ricrea da questo venerdì il suo passato medievale nell’VIII # 39; Souk dell’Incantesimoá# 39; (31/03)
  • Almodóvar del Río ricrea da questo venerdì il suo passato medievale nell’VIII # 39; Souk dell’Incantesimoá# 39; (30/03)

Barcellona, ​​6 aprile (EFE) .- Insetti da cucina, alle 10º sotto lo zero o in stile medievale, ci saranno alcune delle sfide che i concorrenti della quinta edizione del concorso TVE “MasterChef” dovranno affrontare, attraverso i quali sono passati in cinque anni oltre 70.000 candidati.

Un ex calciatore professionista, un punk che ha lavorato con Esperanza Aguirre, un ex seminarista dell’Ohio, un Jerez banderillero, un panettiere brasiliano, un ufficiale di polizia nazionale e un campione mondiale di bodybuilding saranno alcuni dei 50 candidati – sei dei quali catalani – che Competeranno nel primo programma per ottenere il grembiule che consente loro di cucinare in questa quinta edizione.

Il motto di questa quinta edizione è “MasterChef ti cambia la vita”, e infatti, come hanno spiegato oggi i responsabili di RTVE e Shine Iberia, “L’85% dei concorrenti ha posto la cucina al centro della propria vita”.

La quinta sarà l’edizione più internazionale, con due concorrenti extracomunitari, e l’età dei candidati va dai 22 ai 65 anni.

Più di 60 stelle Michelin condivideranno i loro trucchi e segreti, tra cui i migliori chef di Vizcaya, i pasticceri Xano Saguer, Patricia Smith, Isabel Maestre e Marta Cárdenas; maría José San Román (una stella), Oriol Castro e Mateu Casañcome (una stella), Javier Aranda, marzoía Marte e Dani García (due stelle); Eneko Atxa e Joan Roca (tre stelle), Martín Berasategui (8 stelle) e lo chef francese Joël Robuchon (28 stelle).

LEGGERE  Controlli aumentati sono previsti nelle palestre locali

La formazione settimanale sarà nelle mani del Centro culinario basco, con il programma educativo progettato per l’occasione, e riceveranno anche corsi di perfezionamento da chef più famosi come Eneko Atxa, Dani García, Pepe Solla; entreranno nella R&D laboratorio di Arzak e ricevere formazione sull’associazione dei menu con i vini dal somelier Josep Roca.

I volti visibili del programma, Eva González, Pepe Rodríguez, Samantha Vallejo-NáGera e Jordi Cruz, hanno ammesso che questo è il “il più estremo” edizione, poiché i concorrenti cucineranno in condizioni estreme come l’Aragón stazione sciistica di Aramón Cerler, 10 gradi sotto zero; Viaggeranno nel passato e cucineranno nel castello di Ponferrada in stile medievale, cioè senza utensili moderni prima di 200 comparse travestiti da templari; Oppure realizzeranno dolci impossibili come una splendida torta nuziale o una torta a undici strati.

Passeggiando per l’Alhambra di Granada, avrai anche l’opportunità di entrare nel frutteto del Generalife, dove continua ad essere coltivato come nel 14 ° secolo.

Il candidato che ha dimostrato la sua passione ed evoluzione vincerà il “MasterChef 5” trofeo, pubblica il suo ricettario e guadagna 100.000 euro.

Facoltà di Scienze Gastronomiche Centro culinario basco di San Sebastián completerà l’addestramento dei primi tre classificati.

I candidati condivideranno le loro esperienze con i finalisti di “Celebrità MasterChef” Cayetana Guillén Cuervo, Fernando Tejero e Loles León e il vincitore Miguel Ángel Muñonce.

Come chef professionisti che fingono di essere, il designer Jorge Vázquez darà loro l’opportunità di prendersi cura del tavolo da dessert della loro presentazione esclusiva alla settimana della moda di Madrid prima che celebrità come Tamara Falcó, Margarita Vargas, Cari Lapique, Virginia Troconis, Clara Benarroch o Emiliano Suarez.

LEGGERE  Consigli sul bodybuilding di Raul Carrasco

Non saranno le uniche celebrità a intrufolarsi in questa edizione, poiché vedrà anche la partecipazione dei cantanti Antonio Carmona, Pastora Soler, Diana Navarro, Manu Tenorio e José Manuel Soto, i designer Victorio & Lucchino e Laura Pons e gli umoristi Edu Soto, SíLvia Abril, Mulinoán Salcedo, Pablo Carbonell, The Alcorcón terremoto, El Monaguillo o Leo Harlem.

Sebbene i responsabili di RTVE non abbiano voluto rivelare la data della prima, hanno assicurato che lo sarà “presto”.